"Il coach del respiro"®

"IL COACH DEL RESPIRO"®
L'assertività di non farti calpestare "L'affermazione di sé"

COME PUOI TRASFORMARE L’ENERGIA NEGATIVA DELLA TUA “RABBIA”, E CREARE LA “GRINTA” NECESSARIA AD ESSERE COSTRUTTIVO ED EFFICACE


“Né io, né tu, nessuno può colpire duro come fa la vita… perciò andando avanti non è importante come colpisci, l’importante è come sai resistere ai colpi, come incassi… e se finisci al tappeto hai la forza di rialzarti, così sei un vincente; e se credi di essere forte lo devi dimostrare!”
Dal film “Rocky Balboa”

La vita ogni tanto ti gioca colpi duri e tu li subisci. E certe volte fai fatica a riprenderti.

Se sei un comune mortale, sei prima o poi vittima di attacchi da parte della vita.
Alcune volte subisci degli attacchi dalle persone: per es. qualcuno ti accusa di qualcosa, o crea delle situazioni che ti danneggiano, o ti inganna e ti colpisce alle spalle, o limita la tua libertà, o chissà che altro.

Altre volte subisci attacchi dalle situazioni, dagli eventi: per es. hai problemi al lavoro, problemi di salute, problemi familiari, ecc.
Quando non sai come porre rimedio in modo sereno e senza scomporti, quando ti senti vulnerabile, allora questi attacchi si trasformano in Aggressività.

L’Aggressività è l’energia che ci dovrebbe spingere a reagire agli eventi per risolvere dei problemi.
In natura, se un predatore ti attacca, grazie a questa energia ti arriva una scarica di adrenalina che ti spinge a fuggire, a contrattaccare, o a attivare un altro meccanismo di difesa (ce ne sono diversi, ma è superfluo che li descriva in questa pagina).

Il problema è che nella vita di tutti i giorni, negli anni in cui viviamo, non ci sono predatori. I meccanismi di difesa abituali sono inutilizzati per il loro scopo originale. E in realtà non sappiamo bene come utilizzarli.
Sono 2 le energie che ci muovono: quella DISTRUTTIVA dell’Istinto e quella CREATIVA dello Spirito. La prima è proprio l’Aggressività, che spesso, inconsciamente, trasformi in Rabbia. E quando la Rabbia prevale, impedisci all’energia creativa di esprimersi, e di portarti a costruire i risultati che ti gratificano.

L’Aggressività di per sé non è né buona, né cattiva. È buona quando la trasformiamo in Grinta. Diventa dannosa quando la facciamo diventare Rabbia.

Tutti quanti sappiamo che quando ci arrabbiamo con qualcuno può succedere che:
  •  perdiamo la sua stima;
  •  interrompiamo una relazione di lavoro proficua;
  • creiamo in casa un’atmosfera irrespirabile;
  • ecc.
Sappiamo anche che quando tratteniamo la Rabbia, rimuovendola all’interno di noi stessi, subiamo conseguenze come:
  • accusiamo disturbi psicosomatici, che col tempo possono diventare anche gravi (psoriasi, ulcere, tumori…);
  • abbiamo problemi emotivi che ci fanno reagire male alle situazioni (insicurezza, paura, malumore…);
  • ci allontaniamo dalle persone perché perdiamo la capacità di vivere con equilibrio le relazioni, oppure ci reprimiamo e ci sottomettiamo;
  • ecc.

La realtà è che puoi trasformare l’Aggressività in Grinta, invece che in Rabbia.

Ma c’è un imbroglio dietro a tutto questo: questa trasformazione è sconosciuta alla stragrande maggioranza delle persone, e quindi probabilmente non l’hai mai vista accadere.
Probabilmente anche tu hai avuto come modelli persone che hanno perso le staffe, o che hanno riversato la propria rabbia contro se stessi.

Siamo pieni di esempi al riguardo, che i nostri neuroni specchio “copiano” inconsciamente: i film, i personaggi dello sport, i politici, i programmi televisivi di vario tipo (dai più beceri a quelli che nonostante tutto hanno una certa profondità emotiva), e perfino i personaggi di spicco dell’arte e della cultura.

La società è composta da persone che continuamente fanno 2 cose:
  1. i “buonisti” che negano la rabbia (rimuovendola nell’inconscio e così dirigendola inconsciamente contro se stessi);
  2. i “cattivi” che sfogano la rabbia contro altri.
E queste persone sono i nostri genitori, i nostri maestri e professori di scuola, i medici e gli infermieri che ci curano, i vigili e i pubblici ufficiali, gli impiegati degli uffici pubblici e privati, i nostri compagni di scuola e i loro genitori, i colleghi e i capoufficio, ecc.

E così ci sembra “normale”… ci sembra che quella sia l’unica strada. E non ci poniamo neanche il dubbio che ce ne possano essere altre.
E cosa facciamo? Siamo pieni di Rabbia. La incorporiamo in tutte le cellule. Ed è pronta a saltar fuori in qualsiasi momento.

Ma ora PUOI DECIDERE DI RISOLVERE QUESTO PROBLEMA, invece di continuare a subirlo.
La vita può essere davvero gratificante, nonostante tutti i problemi, quando quando costruisci le opportunità e i risultati che ti permettono di esprimerti, e che creano le soddisfazioni che vuoi vivere.

Ecco, quello che davvero ti serve è riuscire a TRASFORMARE I COLPI BASSI IN ENERGIA PROPULSIVA.
Quello che conta per costruire tutto questo è riuscire a CATTURARE L’ENERGIA che si genera dalla tua naturale reazione e UTILIZZARLA IN MODO COSTRUTTIVO, anziché disperderla in reazioni scomposte.

Questo significa “ESSERE GRINTA”.

Possiamo descriverci così la situazione: quando la vita ti colpisce (come dice Rocky), l’Istinto si preoccupa e scatena la sua energia distruttiva. NON PUOI FAR FINTA CHE NON CI SIA. Puoi solo decidere se usarla per rendere efficaci le tue azioni e creare risultati, o per autodistruggerti. Puoi arrabbiarti (e colpire te stesso, o gli altri), oppure puoi ESSERE GRINTA (e dirigere tutta la tua energia contro il problema da risolvere).

Rocky dice anche che devi saper “incassare”.
Bene, e come pensi di “incassare”? Tenendoti tutto dentro? Pensi che possa funzionare?
No!
Non funziona così.

L’unico modo di incassare, di resistere ai colpi, è quello di utilizzare l’energia che i colpi innescano contro un problema. Contro il problema che in quel momento puoi risolvere. Contro una situazione che puoi cambiare, migliorare.

La cosa importante è scegliere UN SINGOLO PROBLEMA, e risolverlo usando la tua grinta. Uno solo. Risolto uno, hai imparato un nuovo meccanismo per affrontare ogni altro problema con la stessa Grinta. Che ovviamente devi allenare, però hai già innescato il cambiamento, hai già attivato una nuova MODALITÀ DI ESSERE.

Attaccare un problema o una situazione, invece che una persona o te stesso, vuol dire usare l’energia distruttiva dell’Aggressività in modo costruttivo.

Tutti gli altri usi dell’energia sono dannosi per te stesso, per gli altri, per l’ambiente che ti circonda.

Fernando Pessoa scrive: “Porto addosso tutte le ferite delle battaglie che ho evitato”.

Per me, eviti le battaglie quando dai sfogo alla Rabbia invece di usare l’Aggressività a tuo vantaggio trasformandola in Grinta.

> Le vere battaglie sono quelle che affronti quando le cose ti vanno male, cioè quando hai appena subito un attacco dalla vita. Quando tutto va bene, tutti sono capaci ad essere costruttivi.
> Le vere battaglie sono quelle che affronti quando sei pieno di Aggressività e la rivolgi contro un problema da risolvere, e risolvendolo non solo migliori un singolo aspetto della tua vita, ma soprattutto inneschi un processo: finalmente hai fatto esperienza dello stato in cui SEI GRINTA.

E quando lo sei una volta, sai come replicarlo. Allenandoti ad Essere Grinta, cambi completamente umore, stato energetico, capacità di essere lucido, costruttivo e produrre risultati.

E questo significa che accadono “miracoli” come:
  • diventi costruttivo anche (e soprattutto) quando sei sotto pressione, o demoralizzato (cioè quando attacchi te stesso e ti svaluti) o inferocito contro qualcuno;
  • canalizzi l’energia come vuoi tu: quando la vita ti attacca, l’Aggressività ti scivola addosso e fluisce verso un bersaglio utile a te, anziché infrangersi contro di te e contro le persone che ami;
  • distruggi i problemi, affronti le situazioni e agisci con l’energia di un guerriero senza alcuno sforzo (usi la stessa energia che già ti scorre dentro ma che finora hai sprecato);
  • crei i risultati che davvero ti gratificano (e senti dentro la forza e la capacità di produrli, e un vigore che non avevi prima d’ora sperimentato).
IN 2 PAROLE: DIVENTI “GRINTA”!
TRASFORMI LA RABBIA IN GRINTA E LA USI PER COSTRUIRE LA VITA CHE DESIDERI

Come puoi ottenere tutto questo?

Lavorando insieme, realizziamo la trasformazione partendo, per prima cosa, dal tuo corpo e dalle sue sensazioni. Quelle che provi quando non sei perfettamente in allineamento con te stesso e con le tue emozioni. Poi modifichiamo questo assetto: già durante il training inizi a sentirti diverso (o diversa), ma il bello viene quando torni a casa ed inizi ad APPLICARE NELLA VITA DI TUTTI I GIORNI  questo sistema. 

Cambia il tuo modo di sentirti, cambia il tuo modo di reagire, cambia il tuo modo di percepire te stesso. E cominci a sentire più forte la stima di te stesso, che ti accompagna e ti guida. 

Vincenzo CESALE


Vuoi conoscere le modalità per realizzare le sessioni individuali? CONTATTAMI e ti illustrerò come procedo.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto! Aggiungi il tuo commento e condividi.